.
logo
il portale per l'integrazione strada-rotaia
HOME        TRENI     
 

 

I treni GTS dal Sud dell'Italia al Mare del Nord: da trasportatore a operatore intermodale

 

 

Trazione >>

Composizione >>

Repertorio Fotografico >>

Riproduzione modellistica >>

 

 

GTS LOGISTIC e GTS RAIL


GTS - General Transport Service è una azienda italiana con sede a Bari, fondata nel 1977, e si è specializzata nel trasporto intermodale puntando molto sulla ferrovia, nonostante le difficoltà legate alla ridotta sagoma limite della linea adriatica verso Bari oggi peraltro in via di superamento con il raggiungimento della sagoma C45 e il progressivo adeguamento alla C80/P400. Anzi, i primi servizi vennero organizzati sulle linee del Sud, fra Bari e Napoli, Salerno e Gioia Tauro.

 

L'impegno verso la componente ferroviaria del trasporto è stato perseguito con determinazione, sviluppando le relazioni fino a configurare una vera e propria rete di servizi estesa sull' asse nord-sud fra Francia-Belgio-Olanda e Italia sulle linee del Corridoio 24 fino a Milano, e poi proseguendo verso il sud Italia.

Nel 2000 è stato anche sperimentato un treno da Bari a Manchester, via Eurotunnel e Londra.

 

GTS si è organizzata in modo da utilizzare propri company-trains, composti con materiale rotabile parte di proprietà e parte a noleggio.

Sucessivamente, nel 2009, è stata fondata GTS Rail, impresa ferroviaria certificata da ANSF su buona parte delle llinee della Rete, per svolgere in proprio la trazione dei treni della società in Italia. Oggi dispone di 5 macchine 483 Traxx in proprietà oltre a una a noleggio da Alpha Trains.

 

 

ultimo aggiornamento / last update
16.05.2016
La rete GTS-Net al Maggio 2016

 

 

VEDI IL SITO GTS Logistic

logo

Il Gruppo GTS nel 2016 - Breve Descrizione

GTS nasce a Bari alla fine degli anni ’70 dall’intuizione di Nicola Muciaccia che intravide il futuro del trasporto merci nell’intermodalità che combina i vari sistemi stradali, ferroviari e marittimi.
Oggi il figlio Alessio (40 anni) declina con vigore e competenza la vision del fondatore.

 

Attraverso l’integrazione verticale dell’intero processo produttivo GTS (prima impresa italiana a realizzarla) assicura il controllo totale ed efficiente di tutti gli anelli della catena del trasporto merci per oltre 760 clienti, ai quali è offerto un servizio completo door to door assicurando collegamenti giornalieri su tutto il corridoio Nord/Sud e Sud/Nord Europa.

 

In Italia con la propria impresa ferroviaria (unica impresa ferroviaria “familiare”), che può contare su una flotta di 8 locomotive elettriche di ultima generazione TRAXX E483, copre sostanzialmente tutte le principali direttrici sia sul versante Adriatico che su quello Ionico e Tirrenico assicurando le connessioni con il reticolo ferroviario europeo. In Svizzera con la GTS RAIL Sagl (che ha già ottenuto la licenza per il trasporto merci) è pronta per cogliere le opportunità che deriveranno dalla recentissima apertura del tunnel del Gottardo.

 

Oggi il Gruppo GTS, che occupa 132 persone con un’età media di 37 anni ed una quotarosa” del 55% tra gli impiegati, è primario operatore di trasporto multimodale in Europa per volumi e fatturato (oltre 79,6 milioni di euro di cui il 70% all'estero). Nel 2015, grazie a una dotazione di oltre 1.800 casse mobili (grandi contenitori) da 45 piedi HighCube di proprietà, ha realizzato oltre 3.119 treni completi sulle varie rotte nazionali e internazionali contribuendo ad eliminare dal traffico stradale circa 70.000 camion con rilevanti benefici a livello ambientale (riduzione di emissioni di CO2 pari a 91.000 tonnellate) e di abbattimento dei costi sociali legati all’autotrasporto.

 

 
 

Sulle tratte fuori Italia GTS collabora per la trazione dei suoi treni con varie Imprese succedutesi nel tempo per le relazioni su Rotterdam (DB, HUSA, SBB Cargo, LOCON), con Crossrail (relazioni su Zeebrugge) e con SNCF per le relazioni con la Francia. Di Crossrail ha per un certo periodo acquisito una quota di proprietà del 10%.

Inoltre a metà 2012 è stata stabilita la GTS Rail SAGL, come Impresa Ferroviaria di diritto svizzero, certificata sulla rete svizzera da Basel ai tre valichi di Chiasso, Luino e Domodossola, con l'obiettivo di iniziare dal 2013 a fornire la trazione anche sulle tratte svizzere.

La rete di treni GTS è in continua evoluzione ed estensione, aggiungendo nuovi terminali e variando a volte quelli utilizzati. Il servizio è essenzialmente basato su un sistema shuttle ad orari cadenzati, aperto anche ad altri clienti con offerta Terminal-to-Terminal.

Link agli orari dei servizi >>

 

Da ottobre 2013 GTS ha aperto una filiale nei Paesi Bassi, denominata GTS Netherlans BV, e poi anche una in Belgio ed una nel Regno Unito, per rafforzare la propria presenza sul mercato in particolare per il collegamento fra Italia, Grecia e Regno Unito utilizzando i propri containers e casse mobili per il trasporto intermodale door-to-door

 

cartina gtsnet

 

 

 

 

La rete dei treni e servizi GTS-Net a Maggio 2016

 

 

I treni GTS sono anch'essi molto riconoscibili, come tutti i company-trains, grazie alla preponderante presenza di containers e casse mobili con il logo della Società.

A seguire una raccolta di immagini dalle tre nazioni attraversate, inviate dagli amici che collaborano alla gallery di intermodale24-rail.net.

 
 

Trazione.


Come si è detto, GTS affida la trazione dei suoi treni a diverse Imprese Ferroviarie nelle diverse tratte nazionali:

 

Tratte interne italiane per servizi interni e di rilancio

Sulle tratta interne italiane vengono utilizzate le locomotive Traxx E483 di GTS Rail, nella caratteristica livrea nera e arancio, e alcune Alpha Trains a noleggio.

 

Treni per Rotterdam

La trazione di questi treni varia periodicamente, pertanto le informazioni possono non corrispondere all'attualità.

L'attraversamento della Svizzera è affidato a SBB Cargo International, che porta i treni anche fino a Piacenza e a Melzo. Viene seguito l'itinerario del Gottardo.

In Germania e Olanda invece la trazione è effettuata dagli olandesi di HUSA con le macchine 189 interoperabili.

Da fine 2013 risulta che nei Paesi Bassi e in Germania la trazione sia affidata a LOCON, non più a HUSA (vedi foto).

 

Treni per Zeebrugge

La trazione sull'intero percorso à affidata a Crossrail, che utilizza in Germania e Svizzera le Traxx 185, in Italia le 186 o le 483 a noleggio, e per il Belgio non ho al momento informazioni. Anche questi treni in Svizzera seguono la linea del Gottardo.

 

Treni per Valenton

Seguono l'itinerario attraverso Sempione-Basel, con trazione Crossrail sulle tratte italiana e Svizzera. Da Basel a Valenton la trazione è affidata a SNCF. Sono gestiti insieme a CEMAT.

 

 

 
 

Composizione.


La composizione dei treni di GTS varia secondo le linee di impiego, in quanto in Italia deve tener conto delle sagome limite ridotte.

 

I treni verso il nord Europa, e anche verso Bari lungo l'adriatica, sono composti con carri da 90 piedi articolati Sggmrss 90 (prevalenti) e carri da 60 piedi Sgnss.

 

I treni verso le altre destinazioni del Sud Italia (Roma e Cassino) sono composti invece con carri ultrabassi di tipo Sffggmrrss Megafret noleggiati da AAE, necessari per trasportare i containers da 45 piedi che costituiscono il parco di GTS.

 

 
logo Ringrazio GTS Logistic - Bari per la preziosa disponibilità a fornire le informazioni sulla storia della Società ed i dettagli sull'esercizio dei treni  
  Repertorio fotografico.  
 

I treni GTS sono anch'essi molto riconoscibili, come tutti i company-trains, grazie alla preponderante presenza di containers e casse mobili con il logo della Società.

A seguire una raccolta di immagini dalle varie nazioni attraversate, da Sud a Nord, inviate dagli amici che collaborano alla gallery di intermodale24-rail.net, e che sarà via via aggiornata.

 
Quattro delle locomotive 483 di GTS Rail in sosta a Piacenza in attesa delle partenze della sera
09.12.2015
foto Fulvio Quattroccolo
Uno dei nuovi treni da Piedimonte - San Germano a Piacenza in attesa di partire verso nord.
31.03.2012
foto Marco Sebastiani
piedimonte
Arrivo a Bologna-Interporto del primo treno Zeebrugge-Bologna
15.06.2010
foto Interporto di Bologna
bologna
La GTS Rail 483 055 "ZOE" sosta a Piacenza in attesa del prossimo servizio
17.04.2012
foto Fulvio Quattroccolo
piacenza
Treno da Melzo a Piacenza, con la 483 051 di GTS Rail
27.04.2012
foto Luca Pozzi
milano-rogoredo
Treno Zeebrugge-Piacenza in transito al binario 1 di Milano Lambrate verso Smistamento
03.02.2012
foto Luca Pozzi
milano lambrate
Treno Zeebrugge-Piacenza in transito a Camnago verso sud
12.03.2015
foto Alessandro Bogani

Con una doppia di 185 Crossrail scendendo dal Gottardo verso l'Italia a Ambri-Piotta
30.07.2011
foto Andrea Frigerio

ambri-piotta
Sulle rampe di Wassen, rampa nord del Gottardo
06.10.2012
foto Thomas Stutz
wassen
Presso Frick, poco oltre Basel, diretto a sud con trazione Crossrail
29.03.2012
foto Arne Schuessler
frick
Crossrail 185 594 con lo Zeebrugge-Piacenza a Basel Bad; da notare il carro Sgnss da 60' con il container GTS
02.06.2012
foto Rinaldo Portalupi
basel bad
Treno da Rotterdam trainato da una 189 MRCE (la 282) noleggiata da HUSA, a Muellheim nel tratto Freiburg i.B. - Basel
19.10.2012
foto Vincent Torterotot
Muellheim
In Germania un treno Bologna-Rotterdam, qui a Niederschopfheim (poco a sud di Offenburg) con la HUSA 189 96
10.06.2011
foto Yannik Hauser
Crossrail 185 591 per un Zeebrugge-Piacenza in uscita da Offenburg (senza sosta nel fascio merci) verso Sud
06.08.2011
foto Yannik Hauser
Offenburg
Transito a Mannheim del treno per Rotterdam in uno dei primi giorni di trazione con la 189 096 di HUSA
17.04.2011
foto Wolfgang Mauser
mannheim

DGS 95713 Piacenza-Zeebrugge con trazione Crossrail sulla linea della riva destra del Reno, poco oltre Wiesbaden
12.12.2011
foto Hagen Schilder
www.rheingaubahn.de

oestrich-winkel
   
Treno della relazione con Rotterdam in un luogo non precisato in Germania, con trazione 189 degli olandesi di HUSA
12.11.2011
foto Arne Schuessler
Welver
LOCON anche in Germania, con uns 186 sub-noleggiata da Captrain, qui in attraversamento a Oberhausen West
15.11.2013
foto Rolf Alberts
da Railcolor (seleziona la foto per link all'originale)
captrain/LOCON - Oberhausen W
 
Ancora la Captrain / LOCON 186-150 a sud di Krefekd, a Meerbush-Osterath con il Rotterdam-Bologna
30.11.2013
foto Jeroen de Vries
(seleziona la foto per link all'originale su flickr)
MEERBUSH-OSTERATH
   
Nei Paesi Bassi sulla Betuweroute, il treno da Rotterdam al traino della HUSA 189 996 presso Giessendam
24.05.2011
foto Guido de Hek
da Railcolor.net
giessendamm
 
Nei Paesi Bassi sulla linea tradizionale nel 2013, il treno da Bologna-Rotterdam affidato alla LOCON 901 (ex-NS 1827) presso Helmond
27.11.2013
foto Arnold de Vries
da Flickr (seleziona la foto per link all'originale)
locon 9901
   
 

Riproduzione modellistica.

Il GTS può essere riprodotto abbastanza fedelmente in scala H0 (1:87), anche se alcuni tipi di carro non sono ancora disponibili ma solo annunciati, oppure come i ribassati Sffggmrrss di Brawa, al momento sono fuori produzione

Locomotive

Le 483 in livrea GTS Rail sono prodotte da ACME; le locomotive SBB Cargo e Crossrail sono riprodotte da vari produttori.

Vagoni

Per i treni internazionali, i carri articolati da 90' Sggmrss sono prodotti da ACME e da Mehano/Lemke; questi ultimi si trovano anche nel webshop intermod24. Devono essere usati preferibilmente i tipi con marcatura AAE. Sono presenti nei treni anche carri Sgnss da 60', riprodotti fra gli altri da B-models, in vendita nel webshop.

 

 

Unità di carico

 

I containers da 45 piedi con il nuovo logo GTS sono disponibili in esclusiva nel web-shop intermod24. (ESAURITI)

Sono allo studio i modelli delle casse mobili telonate da 13,60 mt.

modello H0

 

logo intermod24

UNA SELEZIONE DI MODELLI PER RIPRODURRE FEDELMENTE NELLA COLLEZIONE O SULL'IMPIANTO I GRANDI TRENI MERCI EUROPEI

VEDI IL CATALOGO

 

  torna a capo  
intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044
  © 2009  ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali