.
logo

il portale per l'integrazione strada-rotaia

HOME        LOGISTICA    

 

 


 

 

 

> LE UNITA' DI CARICO INNOFREIGHT

> INNOWAGGON: OTTIMIZZARE ANCHE IL VAGONE

> LE APPLICAZIONI INNOFREIGHT NEL TRAFFICO

 

 

CASI DI STUDIO # 8


prima release: 19.06.2017


aggiornamento / last update
25.07.2017: molte nuove immagini di dettaglio e di treni completi


per maggiori informazioni puoi contattare anche:
info[at]intermodale24-rail.net

.

INNOFREIGHT: tecnologia modulare e flessibile per una logistica su base ferroviaria sviluppata sulle specifiche esigenze del cliente

 

Lo sviluppo di un sistema

 

Quando il trasporto ferroviario ha la possibilità di essere parte integrante di una catena logistica di produzione/distribuzione, ottiene migliori opportunità di essere competitivo rispetto ad altre modalità se riesce ad offrire mezzi e attrezzature altamente efficienti e cost-effective in rapporto alle esigenze del cliente.

 

Questa può essere la sintesi della filosofia sulla quale si è sviluppata l'idea e la produzione della compagnia austriaca InnoFreight, che dal 2002 ottiene brevetti e realizza attrezzature innovative, da unità di carico speciali a vagoni ultraleggeri fino a specifiche macchine operatrici per lo scarico, inquadrate in una visione di sistema come vere e proprie soluzioni logistiche e quindi operando in stretta collaborazione con i responsabili della logistica dei clienti finali.

 

Il concetto centrale del sistema si fonda sull'ottimizzazione dell'efficienza attraverso, da un lato, la ricerca di una grande flessibilità nella composizione degli elementi e, dall'altro lato, il massimo carico utile, in peso e/o in volume, per ogni unità di carico.

La realizzazione è partita perciò da un accurato studio della forma e del volume delle unità, specializzate per diverse tipologie di carico via via riferite a vari segmenti di mercato, e standardizzate soltanto nel sistema di connessione fra unità e veicoli di trasporto, ovvero con blocchi d'angolo disposti secondo i parametri dimensionali dei containers ISO.

In questo modo le unità Innofreight hanno potuto essere caricate su normali carri portacontainers, solitamente da 60', come questi contenitori della serie WoodTainer© destinata all'industria del legno e della carta:

 

 
 

Di conseguenza potrebbero essere caricate anche su telai stradali portacontainers, ma essendo progettate per ottimizzare il trasporto su ferrovia hanno quasi tutte una larghezza eccedente i limiti normali per il trasporto su strada.

La filosofia di progetto non è infatti rivolta al concetto di intermodalità, ma prima di tutto a quello di flessibilità nella gestione delle flotte.

 

 

Le unità di carico InnoFreight

 

Le tipologie di unità di carico InnoFreight sono molteplici, proprio perché ogni commessa viene sviluppata sulle specifiche esigenze del cliente.

Alcuni tipi sono previsti per essere movimentati come containers per il carico e scarico negli scali raccordati, altri invece sono progettati per costituire una sovrastruttura fissata al telaio del carro InnoWaggon, sostituibile con unità diverse per una gestione flessibile del parco materiale rotabile.

 

Dal 2004 il sistema ha segnato importanti tappe nella sua evoluzione, sintetizzate in questo schema preso da una pubblicazione del 2017:

 
 
 

WoodTainer©

 

Destinati all'industria del legno e della carta, per il trasporto di cippato, trucioli, trinciato di legno, e anche carta straccia, sono realizzati in varie dimensioni di capacità prevalentemente su base del telaio 20', e possono essere scaricati a gravità con un apposito accessorio rotante da applicare al reach-stacker o una stazione fissa di scarico.

Trovano utilizzo anche per il trasporto di biomassa per centrali di produzione di energia.

Una buona dimostrazione era stata esposta a Transporto Logistic 2013 a Monaco, quando SBB Cargo persentò i WoodTainer© acquistati per la propria flotta.

 
   
 

 

Un esempio dell'adattabilità del sistema InnoFreight alle condizioni specifiche della domanda: per un traffico in Svezia, dove la larghezza ammessa dalla sagoma limite è molto elevata, il WoodTainer© è stato "allargato" nella versione SCANMAX (Scan sta per Scandinavia) per una capacità di carico di 175 mc su un carro da 60' lungo 20 metri:

 
   
 

 

Al contrario, per materiali più pesanti riferiti all'industria delle costruzioni (ghiaia, intonaco, sabbia) è stato prodotto il WoodTainer XXM, più piccolo (sul semicarro da 40' se ne possono caricare 3) per poter facilmente essere maneggiato con il reach stacker con accessorio di rotazione::

 
   
   
 

Una panoramica degli altri tipi, che saranno via via approfonditi nei successivi aggiornamenti della scheda

 

 
 

MonTainer©

 

La versione del WoodTainer per materiali pesanti: sabbia, carbone, minerale. In varie dimensioni anche inferiori ai 20', proprio per ottimizzare la capacità di carico.

 
   
   
 

AgroTainer©

 

Un container intermodale da 30' con capacità di 50 mc, con diverse aperture di accesso, adatto per trasporto di rinfuse e di merce pallettizzata per ottimizzare il bilanciamento del traffico.

 
   

nella versione open-top può essere usato per trasportare tondi di legno di lunghezza adatta al carico trasversale

 
   
 

 

RockTainer©

 

Sovrastruttura intercambiabile, per il trasporto di minerali, pietrisco, sabbia, con scarico laterale per operazioni su fossa o, nella versione INFRA, a lato binario in modo dosabile per lavori di manutenzione e costruzione di linee ferroviarie..

 
   
Dettaglio dello scarico laterale di un treno di minerale ferroso nelle fosse di ricezione di un'acciaieria con altiforni
foto InnoFreight
 
   
Dettaglio dello scarico di ghiaia per lavori di manutenzione dei binari
foto InnoFreight
 
 

 

CoilTainer© e CoilPalette©

 

Unità intermodali per il trasporto di coils in lamiera fino a 36 ton, con cuffia di protezione della merce.

 
   
 

 

InnoTank©

 

Sovrastruttura intercambiabile con cisterna da 43 mc, per il trasporto di liquami e fanghi

 
   
 

 

Palettensystem

 

Sovrastruttura intercambiabile composta da supporti con stanti laterali di varia dimensione, per il trasporto di merce varia come tubi, travi, profilati, billette, tronchi, tavole,

 
   
   

Versione larga SCANMAX per il mercato scandinavo, su carro InnoWaggon VTG, presentato alla fiera di Monaco nel 2017
foto FQ

 
   

InnoWaggon: ottimizzare anche il vagone

 

La ricerca della massima efficienza del trasporto come sistema non poteva che arrivare poi come logica conseguenza al progetto di vagoni adatti, con strutture e materiali ottimizzati per ridurre al minimo la tara.

 

Il progetto InnoWaggon© è stato sviluppato congiuntamente da Innofreight con le Ferrovie austriache ÖBB - Rail Cargo Group.

Si tratta fondamentalmente di un carro pianale portacontainers doppio da 80' composto da due semicarri da 40' ciascuno. E', realizzato in tecnologia ultraleggera e particolarmente adatto al trasporto delle varie unità di carico del sistema. Ogni semicarro pesa 14,7 tonnellate, il carro completo pesa perciò 29,4 tonnellate.

 

Poiché si tratta di un carro doppio e non di un articolato, cioè dotato di 4 carrelli anziché 3, consente un carico totale in classe D4 pari a 180 ton anziché 135.

Dedotto il peso della tara, risulta una capacità di carico di oltre 150 tonnellate

 

 
 
 
 
 

Nonostante la partecipazione di ÖBB i carri sono però liberi da esclusiva: Innofreight ha contrattualizzato forniture a VTG e a VR (Finlandia, rete a scartamento largo).

 

 

Le applicazioni InnoFreight nel traffico

 

Come abbiamo detto, il sistema InnoFreight è pensato soprattutto per il trasporto ferroviario: l'offerta InnoFreight si concretizza perciò al meglio in treni completi, o gruppi di carri, che collegano impianti di carico e scarico entrambi raccordati alla rete ferroviaria.

Oggi [giugno 2017] circa 100 treni blocco al giorno con attrezzature InnoFreight circolano in Europa per vari clienti di diverse filiere logistiche.

 

In Italia uno dei servizi interessati arriva allo stabilimento SIT (Gruppo Mauro Saviola) di Mortara, nel quale vengono scaricati contenitori tipo Woodtainer© con trucioli e residui legnosi dalla Francia e Germania.

 
Il treno dalla Francia, con trazione FuoriMuro, a Mortara stazione, 04.07.2016
foto SZ

Scarico di un Woodtainer© nello stabilimento SIT di Mortara, con lo speciale attrezzo per la rotazione dell'unità di carico

scarico woodtainer a Mortara
Il materiale dalla Germania utilizza Woodtainer© messi a disposizione da SBB Cargo, su un treno operato da DB Cargo. Morara scalo TiMO, 11.06.2015. foto SZ
 

Sempre in Italia le unità InnoFreight sono utilizzate in altri servizi, che saranno documentati al più presto.

 

 
 

Altre immagini di treni Innofreight in Europa, dove come detto sono molto più diffusi in diversi Stati e con vari operatori pubblici e privati.

 

 

foto con effetto Tilt Shift di un treno OBB con contenitori RockTainer in Austria.
2014
foto Innofreight

 

treno completo di minerale gessoso in container Woodtainer di Innofreight con logo VTG su carri articolati da 80' Innowaggon con trazione VTG in transito a Hamburg Harburg (DE)
14.06.2017
foto © Christian Schürmann

fra i primi clienti di Innofreight, la scedese Green Cargo: qui dieci anni fa, WoodTainer ancora su carri normali, nella neve dell'inverno nordico.
2007
foto Innofreight
qui siamo in Polonia con PKP Cargo, ancora WoodTainer.
2012
foto Innofreight
   
 
  torna a capo
   
intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044
  © 2017  ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali