.
logo

il portale per l'integrazione strada-rotaia

HOME        LOGISTICA     
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

> Rete e Impianti

 

> L'organizzazione del servizio SWL

 

> Pomodori in scatola dall'Emilia a Francoforte

 

> Premio "Logistico dell'Anno 2017"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

tutte le immagini, salvo diversa indicazione, fornite da
DB Schenker Rail Italia Services

 

 

 

 

 

 

 

CASI DI STUDIO # 6  

Traffico diffuso convenzionale in Italia, con il sistema a carro singolo di DB Cargo Italia

 

 

Il traffico ferroviario convenzionale fra impianti raccordati, cosiddetto "traffico diffuso" o anche "a carro singolo" [SWL - Single Wagon Load] , anche se penalizzato nei confronti delle altre modalità di trasporto da innegabili complessità operative, costituisce tuttora una parte importante dei volumi di traffico merci su ferrovia in molti Paesi Europei.

 

In alcuni Paesi, come l’Italia e la Francia, questo tipo di servizio è stato soppresso dalle imprese ferroviarie nazionali da qualche anno, ed anche altrove è stato fortemente ridimensionato.
Eppure, ancora oggi esiste una domanda per questo segmento e laddove si riesce a gestirlo in modo economicamente sostenibile, i volumi sono sempre elevati.
D’altra parte non sono poche le realtà produttive o logistiche che dispongono di un accesso diretto alla Rete Ferroviaria (raccordi) e che potrebbero beneficiare di un servizio door-to-door tutto ferroviario anche se producono volumi non sufficienti per un treno completo ma comunque adatti a riempire uno o alcuni vagoni per ogni spedizione.

 

In Italia è oggi di nuovo presente un’offerta per il traffico a carro singolo grazie a DB Cargo, il ramo merci delle ferrovie tedesche, che attraverso la propria affiliata italiana DB Cargo Italia ha organizzato ed estende via via una rete di scali collegati a destinazioni internazionali.

 

Rete e impianti


La rete fa capo agli scali di smistamento di Chiasso in Svizzera e di Brescia, che sono collegati giornalmente con treni Shuttle rispettivamente con Mannheim e con Monaco di Baviera. I vagoni in arrivo dal nord Europa vengono smistati e riuniti per destinazione per essere inoltrati da Chiasso e Brescia verso le varie stazioni italiane, direttamente o attraverso l'altro hub territoriale di smistamento a Torino. I carri sono suddivisi per le consegne, anche con treni di pochi vagoni, agli scali pubblici o ai raccordi privati. I punti di servizio finali si estendono ormai fino a Villa Opicina nel Nord-Est, alla Toscana, e a Maddaloni nel Sud, per un totale oggi di 11 Railports (impianti privati di interscambio ferro-gomma aperti all’accesso pubblico per i clienti non raccordati) e oltre 50 punti di consegna raccordati, mentre da Chiasso e Brescia verso nord si possono raggiungere destinazioni che vanno dalla Francia alla Polonia, al Nord Europa.

 

Schema della rete in Italia (clicca sull'immagine per ingrandirla)

Agg. 27.10.2017

 

 

per maggiori informazioni e richiesta di contatti :

info@intermodale24-rail.net

 

.

 

 

 

A Chiasso, SBB Infrastruktur offre un ampio e attrezzato scalo di smistamento con sella di lancio; alcuni binari sono riservati a DB Schenker Rail per la composizione dei treni misti destinati all'Italia e viceversa.

Una veduta panoramica dell'impianto :

 

 

A Nord delle Alpi, i centri di smistamento dei vagoni verso le diverse destinazioni, in Gemania e non solo, sono a Mannheim, dove lo scalo (Rangierbahnhof) si estende a perdita d'occhio con innumerevoli gruppi di binari per arrivi, partenze e formazione dei treni [foto F.Quattroccolo, 04.09.2006] e Monaco di Baviera.

 

 

Negli Hub in Italia le manovre sono molto meno impegnative come numeri di carri, e sono effettuate ove possibile con la lcomotiva elettrica del treno, come in questa foto dello scalo di Brescia:

 

 

L'organizzazione del servizio SWL

 

Il servizio si rivolge soprattutto alla piccola e media impresa, e copre una vasta gamma di aree merceologiche:

- merci pallettizzate in genere

- materie prime del settore costruzioni

- prodotti derivati dell'industria siderurgica

- prodotti dell'industria chimica (DB Cargo Italia è nell’elenco di imprese del sistema SQAS)

- materiali legati alla filiera produttiva della carta:

  --legname

  --carta da macero

  --carta in bobine

  --carta in fogli

- componentistica legata all'industria automotive

- merci food e non food (esclusa temperatura controllata) per il Retail e GDO

- rifiuti (alcune tipologie)

 

Ecco un tipico treno merci misto in Germania: (clicca sull'immagine per ingrandirla) [foto W.Mauser, 07-2015]

 

 

I vagoni utilizzati nel traffico diffuso a carro singolo sono dei tipi più diversi, in funzione delle merci da trasportare, e questo può creare qualche problema nella gestione dell'uso ottimale dei rotabili, cioè nel raggiungere l'obiettivo di farli viaggiare quanto più possibile pieni e ridurre al minimo i viaggi a vuoto pe riposizionamento.

DB Cargo proprio per questo ha potenziato molto in Italia l'attività di fleet-management del parco carri, per garantirsi la massima produttività della flotta, ridurre di conseguenza il costo globale del servizio, ed essere più competitiva rispetto al trasporto su strada.

Quasi sempre infatti i carri sono messi a disposizione del cliente dalla stessa DB Cargo, anche se è possibile per il cliente acquisire in proprio i carri necessari attraverso gli usuali noleggiatori o operatori di trasporto multimodali.

 

 

Pomodori in scatola dall'Emilia a Francoforte

 

Per pubblicizzare il servizio in Italia di trasporto ferroviario convenzionale a carro singolo in occasione di Transport Logistic 2015, DB Cargo e l'affiliata italiana DB Cargo Italia Services hanno prodotto un pieghevole che racconta il viaggio di una fornitura di pomodori in scatola che dall'Italia viene regolarmente inviata ai clienti della GDO in Germania utilizzando il treno.

 

 

Al pieghevole si affianca anche, sul sito di DB Cargo, un video sullo stesso tema, visionabile a questo link: (fare copia/incolla)

http://www.rail.dbschenker.de/rail-deutschland-en/news_media/stories


Ecco il racconto dal pieghevole DB Schenker:.


Per i Lauda, gestori di un ristorante di Francoforte, i pomodori sono molto importanti. La DB Cargo trasporta il carico culinario in Germania, servendosi di una delle più grandi reti ferroviarie europee


“Maria è un genio in cucina”, dice Nino Lauda parlando di sua moglie. Ogni sera Maria cucina con grande passione per gli ospiti del loro ristorante. Per lei è davvero indispensabile disporre di ingredienti di ottima qualità, come i pomodori maturati al sole. E i migliori, ovviamente, sono quelli italiani, i Lauda non hanno dubbi al riguardo. In inverno, quando non ci sono pomodori freschi italiani, Maria utilizza per le sue pietanze solo pomodori pelati in scatola provenienti dalla “bella Italia”.

 

I frutti vengono raccolti in estate nei campi soleggiati intorno a Parma, una
delle principali regioni italiane in cui si coltivano i pomodori, e inscatolati
direttamente sul posto. I pelati in scatola vengono poi accatastati su pallet e trasportati su autocarri al Railport di Castelguelfo, nelle vicinanze di Parma. Lì sono trasferiti su carri coperti a pareti scorrevoli e partono per il viaggio verso l’Europa centrale.

 

I vagoni carichi di pomodori in scatola viaggiano in trasporti a carro singolo
della DB Cargo Italia e attraversano ogni giorno il confine svizzero a Chiasso.

 

Il terminal principale di trasbordo dei trasporti tra l’Italia e la Germania è a Mannheim dove si trova una delle stazioni di smistamento più efficienti
d’Europa da cui passano ogni giorno 5.300 carri. Al terminal i pomodori in
scatola vengono trasferiti nuovamente su autocarri e iniziano l’ultima tappa del loro viaggio. Grazie a un accurato sistema di identificazione e controllo di ogniprocesso, è sempre possibile tracciare l’esatta posizione di ogni pallet. La DB Cargo può così garantire che l’intera spedizione di un produttore giunga a destinazione in un’unica consegna, anche se, per motivi di efficienza, è stata trasportata su diversi tipi di vagoni.

 

Alla fine le conserve di pomodori arrivano anche a Francoforte sul Meno.
Il gestore del ristorante, Nino Lauda, acquista di persona gli ingredienti per
i suoi piatti. “Siamo molto esigenti in fatto di pomodori”, afferma Lauda, “ma
per fortuna non abbiamo problemi: qui si trovano i migliori pomodori in scatola che si possano acquistare, provenienti direttamente dall’Italia.”

 

DB Cargo riceve da Assologistica il premio Logistico dell'Anno 2017 per il servizio a carro singolo

 

La rete del diffuso  gestita da DB Cargo in Italia è diventata indispensabile per un gran numero di aziende. Per questo motivo l'associazione logistica italiana Assologistica che rappresenta più di 250 aziende logistiche in Italia, alla fine di ottobre ha consegnato a DB Cargo il premio Logistico dell'anno 2017 nella categoria “Innovazione in ambito trasportistico”. L'associazione ha cosi espresso la sua gratitudine a DB Cargo che fornisce quotidianamente alle aziende italiane l'accesso al proprio network.


DB Cargo è attiva in Italia da molti anni. Attraverso la filiale italiana, DB Cargo ha riorganizzato la rete a carro singolo per il mercato italiano collegandola al network europeo di DB Cargo. Una rete estesa ad alta capacità che comprende quattro hub e più di 60 punti tra siti di trasbordo e collegamenti a raccordi privati.


Così facendo ha risposto ad un crescente bisogno del mercato italiano. Alcune aziende non dispongono di merci sufficienti per spedire treni completi e la rete a carro singolo offre loro un'ottima opportunità per trasportare le proprie merci via ferrovia in maniera sostenibile ed efficiente in tutta Europa.


Questo successo è stato possibile grazie a quattro vantaggi: 

le sinergie con il network internazionale di DB Cargo che permettono la gestione di un servizio a carro singolo competitivo e sostenibile. Una rete a carro singolo non indirizzata solo ai clienti dotati di raccordo ferroviario, ma anche a chi non è direttamente connesso alla ferrovia.

Infatti tramite i Railports, impianti privati di interscambio ferro-gomma,  i clienti non raccordati possono sfruttare  i vantaggi di due sistemi diversi ma compatibili come strada e rotaia.

A tutto ciò si unisce il lavoro del fleet-management grazie al quale DB Cargo fornisce ai clienti carri giusti al momento giusto sia per i trasporti nazionali che internazionali.

Infine, anche la puntualità del servizio ha giocato un ruolo importante: nel 2016 DB Cargo Italia è stata la prima impresa ferroviaria italiana per puntualità nel settore di trasporto merci. L’ 84,3 % dei treni di DB Cargo Italia sono giunti a destinazione in orario, contro una media italiana pari al 69,5 %.

 
 
   
 
torna a capo  

intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044

  © 2013 ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali
floraholland, ferroverde, greenrail, intermodale, agricoltura, trasporti, trasporti internazionali, container, reefer, reefer container, flora unit45, floraunit45, Jan de Rijk, florlogisica, spedizione merci deperibili, merci deperibili, trasporto deperibili