.
logo

il portale per l'integrazione strada-rotaia

HOME        LOGISTICA     
 

VAI AL SITO CONTSHIP ITALIA

RAIL HUB MILANO : Il Terminal CONTSHIP di Melzo è
DRY PORT di Milano e RAIL HUB fra il Sud e il Nord delle Alpi.

>> VEDI IL PROSPETTO DEI COLLEGAMENTI 2016

>> LA STRUTTURA DEL TERMINAL

>> INFRASTRUTTURA FERROVIARIA

>> L'OFFICINA MANUTENZIONE LOCOMOTIVE BOMBARDIER

>> LE NUOVE GRU A PORTALE SUI BINARI DA 750 METRI

>> COLLEGAMENTI E SERVIZI 2016

>> GALLERIA FOTOGRAFICA DEI TRENI

19.11.2013 .

Il Terminal di Melzo è situato sulla linea ferroviaria Milano-Treviglio-Brescia, quindi non direttamente su una linea del Corridoio 24 Genova-Rotterdam, ma comunque all'interno del nodo di Milano, verso Est, e gran parte dei treni attestati nello scalo lo collegano sia con Genova e La Spezia che con Rotterdam e altre numerose destinazioni sul Corridoio 24, come vedremo più avanti.

 

E' un impianto privato, la proprietà fa capo al Gruppo Contship Italia (attraverso la controllata Sogemar spa), il cui core-business è costituito dalle attività e dagli investimenti nel settore terminalistico portuale e in tutti i servizi collegati alla gestione del container, primo fra tutti il trasporto intermodale che è la immediata conseguenza della filosofia di base che ha ispirato nel 1969 il progetto industriale su cui si fonda Contship: "portiamo la nave fino alla tua fabbrica".

 

ultimo aggiornamento: 10.10.2017 - nuova officina interna Bombardier per manutenzione loco
veduta aerea del terminal con il piazzale ovest con 4 binari da 750 metri (Aprile 2016) (seleziona l'immagine per una visione ingrandita) terminal melzo

In occasione dell'inaugurazione ufficiale dell'ampliamento del piazzale ovest (circa 100.000 mq, allungamento 4 binari a 750 metri), il 23.04.2015, (vedi la news) Contship Italia ha prodotto alcuni video di presentazione fra cui molto interessante quello in cui viene visualizzato lo sviluppo della struttura del terminal da 1980 (ancora non Contship) fino all'attuale assetto come sarà descritto più avanti in questa scheda, con un bel time-lapse delle fasi di costruzione dell'ampliamento ultimo, e seguono immagini che illustrano bene le fasi di operatività in scalo, su piazzale e anche negli uffici di controllo.

 

(allo studio la possibilità di renderlo accessibile direttamente da intermodale24-rail.net tramite un link esterno)

 
 

 

Il terminal di Melzo ha sviluppato la particolarità di avere un rapporto molto diretto con il traffico di containers marittimi, assumendo la funzione di un vero e proprio retroporto servito da collegamenti shuttle su rotaia dai porti di Genova, La Spezia, Ravenna, Trieste, Bari, Gioia Tauro, ma anche Rotterdam, Anversa, Zeebrugge, Bremerhaven e Hamburg.

Questa particolarità è evidente anche all'occhio, perché le cataste di containers depositati nell'area del terminal offrono un'immagine che è più comune per i porti che per gli scali del traffico combinato continentale, come Novara o Gallarate, per restare in zona:

 

Cataste di containers su 5 livelli, nell'area del terminal di Melzo

melzo

 

Per saperne di più ...

 

 

Sulle attività integrate del Gruppo Contship Italia e sulla sua mission, scarica la brochure di presentazione dal sito Contship Italia

 

 

Al settore INTERMODALE & LOGISTICA è dedicata una presentazione da scaricare dal sito Contship Italia

 

 

 

Melzo è uno dei pochi terminali interni che riescono ad effettuare lo sdoganamento dei containers, scaricati dalle navi, nell'entroterra anziché in banchina, e in questo senso funziona realmente come un retroporto.

 

Il terminal di Melzo RHM inoltre offre anche il servizio di pesatura certificata dei containers (Verified Gross Mass - VGM) richiesto dalla recente modifica della Convenzione SOLAS. Il servizio viene offerto anche nei terminali di Dinazzano, Padove e Bologna, in cui opera il Gruppo Contship Italia.

 

Per sottolineare questa vocazione al traffico con i porti, Contship ha scelto recentemente di identificare il terminal di Melzo come il DRY PORT (porto asciutto) di Milano.

Si sta poi sviluppando il progetto di fare di Melzo un nodo per connettere i porti liguri con la Svizzera e il Sud della Germania, con tempi veloci e in alternativa al percorso via i porti del Nord Europa: un concetto alla base dello slogan delle attività di comunicazione del 2015: CHANGE YOUR POINT OF VIEW

 

 

Informazioni sulle procedure e documenti per la pesatura containers VGM: invia una mail

 

 

Il concetto è illustrato nel bel video da youtube visibile qui sotto (durata 2'28"):

 
 
 

 

Con la riorganizzazione del Gruppo Contship attuata nel Gennaio 2015 (vedi la news) questa vocazione del terminal è stata formalizzata con la creazione di una Società di gestione dedicata, RHM - RAIL HUB MILANO SpA, (nuova azienda controllata al 100% da Sogemar SpA)

 

La volontà da parte del Gruppo di gestire in proprio e con controllo diretto l'intero processo di trasporto fino alla sede del cliente, quindi non solo fino alla banchina del porto, ha avuto come naturale conseguenza la utilizzazione del treno per spostare rapidamente ed economicamente i containers dalle navi ai luoghi più prossimi alle zone di consegna, nella pianura intorno a Milano.

 

Contship si è perciò impegnata da molti anni nel settore ferroviario, fondando la società Intermodale Italia (che ha successivamente acquisito la Sogemar assumendone il nome), principalmente dedicata ai traffici interni con i porti, e Hannibal, destinata invece a gestire i rilanci internazionali per alimentare i mercati esteri dai porti italiani (Da gennaio 2015 Hannibal si occupa invece di tutti i traffici sia nazionali che internzionali).

 

Mentre all'inizio e fino a un paio d'anni or sono la trazione di questi treni era affidata a Linea, oggi Contship opera in proprio anche come Impresa Ferroviaria dotata di locomotive proprie (attualmente otto macchine da treno oltre a varie macchine per le manovre negli scali), con la Società Oceanogate Italia.

 
  oceanogate  
  oceanogate ad Asti  
 

V 100

 

 

La struttura del terminal

 


L'impianto si sviluppa attualmente su una superficie di circa 250.000 mq, e dispone di due piazzali per il servizio dei treni, uno lato ovest con fascio di quattro binari, uno lato est con fascio di tre binari.

 

Sono inoltre presenti aree per il deposito dei containers, magazzini coperti, officine per la manutenzione di containers e attrezzature, e edifici per gli uffici.

 

Una nuova palazzina recentemente ristrutturata comprende spazi per gli uffici doganali, servizi per gli autisti e gli operatori, quali bar, ristorante self-service e anche camere per il riposo del personale ferroviario che lavora spesso con turni particolari.

 

L'intera area è recintata e ad accesso sorvegliato; per l'ingresso dei veicoli stradali è stato realizzato un gate a sei piste di accesso / uscita.

 

Il terminal, che lavora in stretta sinergia con le banchine portuali, è attivo 24 ore su 24. La capacità operativa è dichiarata in 290.000 TEUs / anno

 

Il piazzale binari ovest, con un treno completo riservato alla Compagnia Bulkhaul

piazzale binari ovest

Ancora il piazzale ovest, questa volta il treno in lavorazione è un Rotterdam di ERSR movimentazione containers
Il lavoro sui piazzali è H24: qui il carico di un trailer non gruabile sul treno ALPIN di CargoBeamer 21.04.2015 (foto CargoBeamer)
Il piazzale binari est, durante il servizio di un treno TXL della relazione con Venlo (NL) piazzale binari est
Treno del traffico interno Sogemar, pronto su un binario del piazzale est piazzale est
Il gate di ingresso per i veicoli stradali gate di ingresso
la nuova palazzina servizi, con il bar-ristorante a piano terra, gli uffici per la dogana e le camere per il riposo del personale ferroviario ai piani superiori palazzina servizi

 

A ottobre 2017 è stato inaugurato un impianto interno per la manutenzione veloce di locomotive Bombardier, utilizzabile nelle soste fra i servizi operativi.

L’officina è stata studiata per poter offrire interventi “pit-stop”: operazioni brevi, frequenti, effetuati in loco e a rotazione elevata. Le stime prevedono che si possa operare su circa 400 locomotive all’anno tra quelle baricentrate a Melzo, ma le previsioni lasciano spazio ad ulteriori incrementi a fronte di acquisizioni di operatori internazionali che ad oggi effettuano la manutenzione in-house all’estero.

 

L’obiettivo del prossimo futuro, per questo nuovo polo manutentivo, è quello di garantire l’apertura del deposito 24h a giorno, 7 giorni alla settimana. Grazie al presidio di Bombardier Transportation sui vari depositi, il servizio di assistenza è mobile e rapido e può prevedere qualora necessario, l’invio di una squadra dall’area di competenza più vicina per assistere locomotive ferme, con una copertura dell’intera area.

 

 
 
  torna a capo

Infrastruttura Ferroviaria

 

Il terminal è collegato alla linea Milano-Treviglio nell'impianto di Melzo-Scalo, tramite un binario di raccordo che si stacca dall'asta di manovra di un fascio arrivi/partenze a tre binari in area RFI.

La linea Brescia-MIlano è stata riclassificata C80-P410 nel Settembre 2013, e permette ora di raggiungere Melzo con i trailers più grandi da est, via Brennero e Tarvisio e da Trieste.

Dal 2016 la classificazione P400 si estende fino a Torino, e quindi a Novara è possibile collegare Melzo con l'itinerario P400 svizzero via Borgomanero-Domodossola-Loetschberg.

 

Il raccordo dà accesso sia a due binari elettrificati di presa/consegna, sia a un fascio manovre di dieci binari tronchi di varie lunghezze, tutti paralleli alla linea principale RFI.

 

I binari destinati al servizio di carico e scarico sono divisi in due gruppi, per un totale di sette aste. Dall'inizio del 2015 i quattro binari del gruppo ovest sono stati allungati per servire treni a standard europeo di 750 metri.

 

 
  treni nel fascio shunting
  altri treni nel fascio shunting
  loco 483 018
  V100 da manovra nel fascio ovest

 

Nell'estate 2014 sono iniziati i lavori per l'allungamento del fascio binari ovest a 750 metri, e l'ampliamento del piazzale. Ecco la formazione del rilevato in terra in una foto di fine Agosto, gentilmente concessa da Contship Italia:

 
 
Avanzamento dei lavori nell'autunno 2014: sulla sinistra si vedono già posati alcuni tratti di binario e opere connesse.
Avanzamento dei lavori a Febbraio 2015: i binari sono posati e operativi, parte del piazzale ò già asfaltato e utilizzato per il deposito dei containers, la sistemazione compelta delle aree è in ultimazione.
Avanzamento dei lavori a Marzo 2015: il piazzale è ormai pronto e parzialmente operativo. Sarà inaugurato ufficialmente fra poche settimane, il 23 aprile.
A Febbrazio 2016 inizia il montaggio delle due gru a portale che dovranno agevolare le operazioni di carico/scarico e soprattutto di gateway sui 4 binari da 750 metri.

Fine Aprile 2016: veduta panoramica del nuovo piazzale pienamente operativo, con le due gru montate e in fase di ultimazione impianti (foto Contship Italia)

cliccare sull'immagine per una visione ravvicinata sulle due gru

Viste ravvicinate delle gru in fase di ultimazione. 16.05.2016.
Foto Fulvio Quattroccolo
Viste ravvicinate delle gru in fase di ultimazione. 16.05.2016.
Foto Fulvio Quattroccolo
  torna a capo

Collegamenti e servizi

 

Il terminal Contship di Melzo costituisce il centro di una rete di connessioni ferroviarie ad alta frequenza che si estendono, da un lato, sia verso i porti di Genova, La Spezia e Ravenna nel Mediterraneo che quelli di Rotterdam e Anversa, Hamburg e Bremerhaven, sul Mare del Nord, e dall'altro lato verso numerose destinazioni continentali sia a nord delle Alpi che nel Centro e Sud Italia. Uno shuttle con 9 coppie di treni alla settimana, collega inoltre Melzo con l'interporto di Padova, base per lo sviluppo di traffici verso Est.

 

Con la riorganizzazione del Gruppo Contship attuata nel Gennaio 2015 (vedi la news) questa vocazione del terminal è stata formalizzata con la creazione di una Società di gestione dedicata, RHM - Rail Hub Milano SpA, (nuova azienda controllata al 100% da Sogemar SpA) che offre servizi di terminalizzazione, deposito, manutenzione e riparazione container anche ad operatori esterni al Gruppo Contship che, in numero crescente, operano servizi open access come ERSR , IFB, Kombiverkehr, Five Logistics, CargoBeamer, o dedicati a clienti specifici come TX Logistik per Wetron/Jan de Rijk e Bulkhaul

 

Dopo la ristrutturazione societaria di cui sopra, tutti i servizi di trasporto sia nazionali che internazionali organizzati direttamente dal Gruppo Contship sono ora gestiti dalla Hannibal, che opera anche in partnership sui treni open access.

 

 

Ecco un grafico sintetico delle relazioni disponibili nel network Hannibal / RHM (Giugno 2016; per dettagli o aggiornamenti: contship@contshipitalia.com )

 
fonte: Gruppo Contship Italia schema connesisoni Melzo
 

 

I servizi in open access sono, a Giugno 2015:

Italia:

- Genova

- La Spezia

- Ravenna

- Frosinone

- Nola

- Bari

- Padova

- Trieste

 

Svizzera:

- Frenkendorf

 

Paesi Bassi:

- Rotterdam (con GTS, Samskip)

- Venlo (treno TXL)

 

Germania:

- Duisburg Hohenbudberg (con Shuttlewise)

 

Belgio:

- Zeebrugge (treno non-open)

 

Ungheria:

- Budapest (via Trieste, con Alpe-Adria)

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Bari sono possibili collegamenti con traghetti RoRo verso Albania, Serbia/Montenegro, Croazia, Grecia, con prosecuzioni su Turchia e Bulgaria.

Da Duisburg sono offerte prosecuzioni con treni quotidiani verso Lubeck (D), Katrineholm (S), Goteborg (S), Almhult (S), Nassjo (S), Hoje Taasturp (DK)

 

 

Da giugno 2017 i collegamenti con Trieste consentono la prosecuzione per la Turchia con i traghetti U.N.RoRo (3 volte a settimana) con destinazioni Pendrik e Mersin.Questo servizio treno+nave gode anche dell'incentivo economico di U.N.RoRo pari a 100 Euro per ogni unità caricata per ogni direzione.

Anche il treno su Bari (quotidiano) permette due volte la settimana la prosecuzione per il porto di Pendrik con traghetti di U.N.RoRo,

 
 
 

 

Per informazioni, orari, disponibilità, contattare:

sales[at]contshipitalia.com

 

 

Ringrazio Contship Italia Group per le informazioni, il materiale e la preziosa collaborazione durante le visite al Terminal

 
  torna a capo

Galleria fotografica dei treni

 

 

Alcune immagini dei treni che fanno capo a Melzo, in varie parti d'Europa, per la maggior parte riprese dalle Galleries di intermodale24-rail (seleziona le immagini per vedere il formato originale):

 

 
Iniziamo con un classico: treno La Spezia - Melzo di Sogemar con trazione 483 di Oceanogate, sulla linea spettacolare della Riviera di Levante alle Cinque Terre
(Manarola, 20.06.2013, Foto Paolo Carnetti)
manarola
186 Linea e carri Megafret ribassati per questo Melzo-La Spzia nell'estate ligure del 2010 (Mulinetti, 31.07.2010, foto Matteo Nebiacolombo) mulinetti
Dai Giovi verso la pianura piemontese, poco prima di Arquata Scrivia, con trazione Oceanogate
(12.12.2013, foto Paolo Carnetti)
Rigoroso
Ai tempi di Linea, treno verso Melzo in transito nella stazione di Voghera
(10.06.2010, foto Fulvio Quattroccolo)
voghera
Con il passaggio della proprietà di Linea alle Ferrovie Austriache OeBB, alla testa dei treni Sogemar sono comparse anche le 1216 Taurus
(Milano Rogoredo, 26.10.2011, foto Luca Pozz)
milano rogoredo
Immagine molto intressante per più di un motivo: la 483 018 nel 2010, in livrea Arenaways, durante i servizi in conto LInea prima dell'avvio dell'avventura commerciale con i servizi pax, ha trainato i treni Sogemar La Spezia - Melzo; dopo un paio d'anni, finita la storia di arenaways, la stessa macchina è entrata nel parco Oceanogate ricevendo la nuova livrea, anch'essa molto colorata
(Cava Manara, 01.10.2010, foto Marco Stoppini)
cava manara

 

 

 

 

 

 

 

Oceanogate utilizza anche locomotive a noleggio MRCE gruppo 189, come questa alla testa del treno Melzo - Frosinone (Roma, 11.04.2013, foto Marco Sebastiani)

roma
Alla testa di un Padova-Melzo, la 483 001 attraversa Verona PN (08.03.2014, foto C. Sandi) verona
   
Il treno Karlsruhe-Melzo di Hannibal, affidato alla 189 984 di SBB Cargo International
(Chiasso, 27.09.2014, foto Alessio Pascarellai)
   
Treno Venlo - Melzo di TX-Logistik per Jan de Rijk e Wetron, in salita verso il tunnel del Gottardo sulla rampa nord ( Wassen, 30.05.2013, foto Mattias Catry) wassen
   
Treno Venlo - Melzo di TXL nel tratto fra Schwetzingen e Karlsruhe (Wiesental, 22.03.2012, foto Philipp Schaefer) wiesental

 

 

 

 

 

 

 

 

Treno Melzo - Venlo di TXL attraversa la stazione Koblenz Hbf il 23.07.2014, foto Gerd Zerulla

 

 

 

 

 

 

Nella Valle del Reno, riva destra di fronte a Koblenz, un treno ERSR Melzo-Rotterdam affidato alla BLS 186 103
(Ehrenbreitstein, 26.02.2014, foto Joachim Kratz)

Ehrenbreitstein
Lungo la media Valle del Reno, riva destra, un treno ERSR Rotterdam - Melzo
(Ehrenbreitstein, 18.07.2012, foto Joachim Kratz)
ehrenbreitstein

 

 

 

 

Nel primo giorno dell'orario 2013-2014, l'avvio della trazione fra Melzo e Rotterdam affiata a una singola lcomotiva BLS Cargo 186 D-A-CH-I-NL; qui con una 189 di rimando sulla linea fra Colonia e il confine olandese a Venlo
(Köln Ehrenfeld, 15.12.2013, foto Uwe Pfeiffer)

Koeln Ehrenfeld
   

 

 

 

 

 

 

Il Melzo-Rotterdam di ERSR trainato dalla 186-108 BLS appena entrato in Olanda, ancora sotto la catenaria a 15 kV , a pochi metri dalla stazione di Venlo
(11.01.2014, foto Jeroen de Vries)

Venlo

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel terminal Cabooter a Blerik / Venlo il treno TXL per Melzo viene composto utilizzando una loco classe 64 di DB Schenker NL. 15.05.2014, foto Peter Franssen. cliccando sulla foto si vede una foto in grande formato del treno composto pronto per essere trasferito allo scalo di Venlo

Venlo Cabooter Terminal

 

 

 

 

 

 

 

 

Shuttle Melzo-Rotterdam in transito a Helmond t'Hout (13.11.2013, foto Ronnie Beijers)

Helmond
Treno ERSR Rotterdam - Melzo, eccezionalmente instradato sulla Betuweroute il 22.07.2012 a causa di lavori sul ponte di Moerdijk sulla linea tradizionale via Breda
(Gornichen, 22.07.2012, foto Rogier Peeters)
gornichen-betuweroute-NL

 

 

 

Nella pianura olandese, sulla Betuweroute verso rotterdam al traino di una 186 BLS (Meteren, 12.01.2014, foto flickr daanpower, (clicca sull'immagine per collegamento all'originale su flickr)

Meteren
Melzo - Rotterdam di ERSR sulla linea tradizionale nei Paesi Bassi (Vlierden, 20.04.2013, foto Rogier Peeters) vlierden
   
   

Gruppo Flickr

 

C'è anche un gruppo sul sito flickr dedicato alle foto dei treni Melzoshuttle Rotterdam-Melzo di ERS, organizzato soprattutto da olandesi:

http://www.flickr.com/groups/melzo/pool/with/11628579666/#photo_11628579666

 

     
 
torna a capo  
intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044
  © 2013  ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali