.
logo

Treni e merci sul corridoio 24 Genova-Rotterdam

HOME        LOGISTICA     
 

CLICCA SUI BANNER PER ACCEDERE AL SITO WEB MOVE.APP EXPO 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

vai al sito MAE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA PAGINA DEGLI AGGIORNAMENTI

 

18.10.2013

La rassegna stampa completa post-evento di Move.App Expo 2013 a questo link.

 

 

14.10.2013

I miei articoli sui convegni di Move.App Expo 2013 pubblicati su Ship2Shore, a questo link.

 

09.10.2013

Nella giornata di martedì 8 ottobre a Move.App si è parlato di intermodalità e logistica come opportunità di sviluppo. Due le sessioni dell’appuntamento.

Al mattino, con il motto “Gomma e rotaia uniti”, si sono confrontati numerosi operatori delle varie modalità che hanno portato la loro esperienza nel settore intermodale, da Livio Ambrogio (Ambrogio Intermodal) a Bernhard Kunz (Hupac) a Mario Castaldo (Trenitalia Cargo) ad Alessandro Ricci (Unione Interporti), e hanno esposto le loro proposte e richieste al mondo politico rappresentato da Bartolomeo Giachino, Consigliere del Ministro per le Infrastrutture Lupi.
Ancora una volta la politica, o meglio l’assenza di una politica coerente e continuativa dei trasporti, è stata indicata come causa fondamentale della situazione molto deludente del comparto logistica e trasporti in Italia.

Fra i temi di rilevo trattati, Castaldo ha ribadito l’impostazione di marca morettiana per il servizio merci: pochi scali fondamentali da collegare con treni blocco e distribuzione su strada fino ad almeno 200 km di distanza, in modo da garantire i volumi di traffico sufficienti a rendere competitivo il treno. Nessuna apertura a possibili approfondimenti verso soluzioni di gestione magari più complessa ma innovative e più vicine alla richiesta del mercato.

Ricci ha sottolineato la necessità di una regia unica che possa guidare un processo di reale integrazione fra strada e rotaia, favorendo la riorganizzazione delle imprese di autotrasporto verso procedure e mezzi adatti  alla multimodalità. Per questo sarebbe necessario chiudere la fase dei finanziamenti a pioggia dati al trasporto stradale, e indirizzare le risorse verso progetti mirati di incentivazione alla intermodalità.

Lo stesso concetto è stato ripreso da Giachino in chiusura di sessione, che ha ricordato come con l’introduzione dei costi minimi dell’autotrasporto si era progettato di eliminare le contribuzioni al settore, ma che con i vari cambi di Governo alla fine sono rimasti entrambi. La proposta che è emersa è quindi di articolare gli incentivi all’autotrasporto, assegnandoli solo a servizi sotto i 200 km di raggio, e al contempo per finanziare la ristrutturazione intermodale delle Aziende.

Al pomeriggio una sessione un po’ più tecnica ha visto protagonisti soprattutto gli svizzeri, Alessandro Fattorini dell’Ufficio Federale dei Trasporti e di nuovo Kunz della Hupac, che hanno parlato dei vantaggi di una stretta collaborazione fra Svizzera e Italia nel settore della logistica e del trasporto ferroviario, che permetterà sia agli elvetici di sfruttare al meglio gli ingenti investimenti fatti per le linee di attraversamento nord-sud con i tunnel di base del Loetschberg e del Gottardo, sia all’Italia di poter più facilmente essere competitiva con i propri prodotti e servizi sui mercati a nord delle Alpi.
Per questo scopo è ormai consolidato che la Svizzera ha destinato 220 milioni di Euro a contribuire finanziariamente alle opere di adeguamento delle linee anche in territorio italiano: ma è necessario che le istituzioni italiane siano in grado di rispondere efficacemente.

I problemi tecnici da risolvere, in termini di lunghezza ammissibile dei treni, di peso e di sagoma limite, sono stati oggetto anche dell’intervento di Giacomo Dì Patrizi, presidente FerCargo, che mostrando in un grafico la continua riduzione dei volumi trasportati su ferro in Italia dal 2008 ad oggi (-40% e più) ha spiegato che per sviluppare il trasporto intermodale a sud di Bologna ci si scontra con le caratteristiche delle linee esistenti che non permettono neppure il passaggio dei containers alti, di uso ormai comune, se non su carri ribassati, più costosi; linee che inoltre spesso non permettono di sfruttare il massimo carico ammesso dai carri perché di categoria inferiore allo standard internazionale. Infine Di Patrizi ha a sua volta chiesto che i contributi all’autotrasporto siano trasformati in incentivi finalizzati allo sviluppo dell’intermodalità [FQ / Ferpress]

prima sessione

 

seconda sessione

 

 

07.10.2013

Conclusa con successo la Sessione Isituzionale della prima edizione del Forum Internazionale Move.App Expo. I temi al centro del dibattito: infrastrutture ed investimenti. 

sessione istituzionale

 

 

 

05.10.2013

MOVE.APP EXPO ha aperto al pubblico; domani Domenica 6 ottobre ancora aperto al pubblico dalle 10 alle 18.

Il .pdf con il programma definitivo dei vari convegni ed i rispettivi relatori, scaricabile da questo link.

move.app expo

 

medaglia del Presidente della Repubblica

 

vedi la photo-gallery dell'evento.

 

 

04.10.2013

Domani SABATO 5 ottobre apertura al pubblico, dalle 14 alle 18; domenica 6 ottobre dalle 10 alle 18; poi, per i soli partecipanti registrati: lunedì 7 il convegno di apertura a partire dalle 10; martedì 8 intera giornata dedicata ai convegni tecnici; mercoledì 9 alle visite tecniche.

 

30.09.2013

Il Programma definitivo dei convegni e delle visite.

On line sul sito Move.App Expo 2013 il .pdf con il programma definitivo dei vari convegni ed i rispettivi relatori, scaricabile da questo link.

Segnalo in particolare, oltre all'evento di apertura il 7 ottobre mattina, i due convegni di martedì 8 ottobre, GOMMA E ROTAIA UNITI : UN'OPPORTUNITA' PER LA RIPRESA DELLE AZIENDE DI AUTOTRASPORTO dalle 11.30 alle 12.30 , e INTERMODALITA' E LOGISTICA LEVE DI SVILUPPO dalle 14.30 alle 17.30, entrambe nella Sala Esposizioni.

 

 

21.09.2013

Il Calendario delle giornate di eventi.

Domenica 5 e lunedì 6 ottobre apertura alla cittadinanza dell’area espositiva interattiva di Via Mercanti, nell’area pedonale più pregiata di Milano;

Lunedì 7 e martedì 8 ottobre riservati al pubblico registrato, con convegni e workshop specialistici di caratura internazionale (cui parteciperanno i più importanti dirigenti degli Enti Locali e delle aziende esercenti) e visite tecniche a impianti, cantieri e sistemi (linea M5 di Milano)

Mercoledì 9 ottobre: visite tecniche e chiusura manifestazione: metropolitana automatica di Brescia, Impianti e depositi di Trenord, linea AV Milano Bologna (stazione Medio Padana, Stazione AV Bologna e posto centrale)

In occasione della Sessione Istituzionale di apertura, programmata per il lunedì 7 ottobre alle ore 10.00 e dedicata a “Le eccellenze del Sistema Italia: i trasporti e la mobilità come leva per lo sviluppo”, sarà realizzata una diretta televisiva i cui momenti salienti saranno riproposti nel format “Transport”. Hanno già confermato la propria partecipazione Mauro Moretti AD Ferrovie dello Stato Italiane, Luigi Legnani AD Trenord, Giovanni Valotti Presidente Metropolitana Milanese, Marcello Panettoni Presidente ASSTRA, Fabrizio Spada Direttore Rappresentanza a Milano della Commisione Europea, Vittorio Torrembini Presidente Confindustria Russia, Daniele Pezzoni Amministratore Delegato di ECM, Maurizio Manfellotto Amministratore Delegato AnsaldoBreda, Maurizio del Tenno Assessore ai Trasporti Regione Lombardia, Raffaella Paita Assessore Infrastrutture Regione Liguria, Giovanni Pontecorvo Presidente Gruppo Autobus ANFIA e Presidente BredaMenarinibus, oltre a Provincia di Milano e Comune di Milano.

Nel corso delle numerose sessioni programmate interverrà Carlo Tosti, Direttore dell’Osservatorio EURISPES sulla Mobilità e i Trasporti, sul tema del trasporto di merci e persone nelle aree metropolitane

Saranno esposti, tra le eccellenze del settore TPL su gomma, l’autobus ad idrogeno 13,5 metri Riviera Trasporti Van Hool A330FC proveniente dal Belgio, già nella livrea sociale dell’azienda italiana, il filobus innovativo da 18 metri tramlook Exqui.City TEP Parma, un autobus GTT Torino con alimentazione dei servizi ausiliari mediante pannelli fotovoltaici e un autobus elettrico Alé Rampini da 8 metri Tempi Piacenza

È possibile registrarsi per partecipare al Forum Internazionale “Move.App Expo 2013 – Transport & Logistics, Smart Mobility & Technology” – Milano, Palazzo Giureconsulti, 5-9 ottobre 2013 ed alle visite tecniche collegate. Il modulo di registrazione è disponibile sempre all’indirizzo www.moveappexpo.com , dove è anche possibile visionare i programmi e ricevere tutte le informazioni aggiornate inerenti il Forum

 

 

19.09.2013

Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

Move.App Expo 2013 ha ricevuto l'Adesione del Presidente della Repubblica, che ha conferito la Sua Medaglia di Rappresentanza. La medaglia sarà esposta nel corso del Forum Move.App Expo nella prestigiosa sede di Palazzo Giureconsulti a Milano.

 

 

19.09.2013

Workshop Internazionale POSSE "Promoting Open Specifications and Standards in EU".

Seguendo le tematiche di  Move App Expo si terrà il giorno 7 Ottobre l’evento POSSE “Promoting Open Specifications and Standards in Europe” il workshop darà spazio alle esperienze europee (UTMC / OCA / POLIS) e ai diversi punti di vista di esperti italiano del settore della mobilità e della PA.

I sistemi di trasporto intelligenti ITS (Intelligent Transport Systems) sono oramai largamente utilizzati in moltissime città e regioni per gestire il traffico e influenzare il comportamento dei viaggiatori attraverso svariati sistemi quali, tra gli altri, il controllo del traffico su specifiche aree della città, l'informazione in tempo reale, la priorità semaforica per i mezzi pubblici, il ticketing tramite smart card, le gestione e l'indirizzamento ai parcheggi. Tali sistemi sono stati prevalentemente sviluppati in maniera non coordinata principalmente a causa della frammentazione delle organizzazioni coinvolte, dell'assenza di un insieme di standard e specifiche a livello Europeo a della prevalenza mercato di soluzioni proprietarie. Il progetto POSSE è stato pensato proprio per creare consapevolezza sulla necessità di avere sistemi "open" e per condividere le esperienze già realizzate in questo campo. In particolare in Italia il tema degli "open ITS" si sta fortemente caratterizzando per essere legato a quello degli "open data" ossia dati che possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti da chiunque, soggetti eventualmente alla necessità di citarne la fonte e di condividerli con lo stesso tipo di licenza con cui sono stati originariamente rilasciati. Secondo le esperienze dei paesi più avanzati rispetto all'Italia, una loro applicazione evoluta garantirebbe nuovi posti di lavoro e incremento del PIL.

Durante il workshop si approfondirà il tema del legame tra open ITS e open data, assolutamente evidente pensando all'enorme mole di dati che i sistemi ITS producono e che sarebbero potenzialmente riutilizzabili per nuove applicazioni ad esempio di infomobilità.

Potete già registrarvi in www.moveappexpo.com ed essere presenti all’evento internazionale.

 

17.09.2013

ASSTRA - Associazione Trasporti - entra nel Comitato Promotore di MAE2013.

  • Si aggiunge al Comitato Promotore di Move.App Expo anche l'adesione di ASSTRA - Associazione Trasporti. Il Presidente Prof. Marcello Panettoni parteciperà alla Sessione Istituzionale di lunedì 7 ottobre per la quale è confermata una diretta televisiva.

 

 

16.09.2013

nuovo importante partner: "ECM" per l’evento MAE 2013.

Oggi questo nuovo importante partner "ECM" per l’evento CIFI - Columbia Group MAE 2013, Move.App Expo 2013, Milano, Palazzo Giureconsulti – Piazza Duomo si aggiunge a Commissione Europea, Ministero Ambiente, Regione Lombardia, Provincia di Milano, Milano Expo 2015, ATM Spa Milano, Assotrasporti e FerCargo, Ansa, Ansaldo Breda, Metropolitana Milanese ed altri.

ECM, Elettromeccanica CM, fondata nel 1958 da Giulio Cappellini con i figli Mario e Roberto (che ancora oggi guidano l’Azienda) inizia nel 1966 la collaborazione con le Ferrovie dello Stato. Dai trasformatori a bassa tensione per apparati “a relais” e alimentatori CC alla seconda metà degli anni ‘90 con i segnali luminosi optoelettronici in tecnologia LED per Passaggi a Livello e Rallentamento Lavori, la diagnostica e i telesistemi di segnalamento ferroviario. Da sottolineare la partecipazione a progettazione e sviluppo del sistema di alimentazione per gli ausiliari di bordo di Eurotunnel. All’alba del nuovo millennio espansione per ECM da prodotti di eccellenza al “chiavi in mano” totale fino ai  sistemi ATP/ATC. ECM ha contribuito alla copertura totale di RFI con i Sistemi SCMT e SSC. Oggi il core item della ricerca ECM è il sistema per il segnalamento di interlocking HMR9, che gestisce da un unico posto centrale la circolazione fino a 400 km. Inoltre HMR9 permette l’inclusione e la gestione di tutti gli altri sistemi (SCMT, SSC, TMS, Blocco Conta Assi, altri).I prodotti ECM sono già concepiti per essere inseriti in sistemi rispondenti allo standard ETCS, interoperabilità dei veicoli e modulari di bordo anche in collaborazione con produttori stranieri per le parti relative ai sistemi nazionali di altri paesi.  Proporre soluzioni e tecnologie per la sicurezza, il controllo e il miglioramento dell’infrastruttura ferroviaria è la missione che ormai da 50 anni ECM persegue in costante sinergia con i propri Clienti.

torna a capo

intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044
  © 2013  ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali