find your access to rail freight in Italy >> read more
logo

 il portale per l'integrazione strada-rotaia

 HOME    LINEE         
 
 

BASILEA, KATZENBERG, ALTA VALLE RENO, TRATTE IN GERMANIA: LAVORI VARI DI POTENZIAMENTO

 
     
IL KATZENBERGTUNNEL IN PRE-ESERCIZIO PER L'APERTURA AL TRAFFICO IL 9 DICEMBRE

Aggiornamento da varie fonti. 21.11.2012

Con un ritardo di un anno, il 9 dicembre 2012 entrerà in esercizio il tunnel Katzenberg in Germania, fra Basel e Freiburg (Erfringen-Kirchen > Schliengen), parte del quadruplicamento della linea dell'Alta Valle del Reno e concepito per eliminare il tratto lento e tortuoso della rocca di Istein sulla vecchia linea.

I primi treni hanno avuto il via libera, a 20 km/h e con trazione diesel, nello scorso luglio. Il 7 settembre il primo treno con trazione elettrica ha percorso la nuova sezione di linea di 17,6 km (di cui 9,385 in tunnel, il terzo più lungo sulla rete tedesca, realizzato a doppia canna): si è trattato di un treno inaugurale FLIRT fornito da SBB Deutschland GmbH. Le prove sono proseguite a velocità crescenti fino a 275 km/h (corsa del 5 ottobre) con il treno ICE-S a tre elementi.

I lavori per questa sezione di linea sono iniziati ad Agosto 2003, ed il costo complessivo è stato di 520 mio EUR. Originariamente prevista per una velocità di 300 km/h, sarà invece autorizzata solo fino a 250 km/h, in accordo con la tendenza recente di DB di non riservare le nuove linee al solo traffico AV ma di integrarle nella rete anche per il traffico merci (come peraltro è progettato l'intero quadruplicamento dell'Alta Valle del Reno, comprese le parti già in esercizio da tempo fra Offenburg e Rastatt). Il tratto di linea è equipaggiato con il segnalamento sia di tipo tedesco LZB ATP che con l'ETCS.

La linea preesistente, più lunga di 3,6 km, sarà mantenuta in uso, principalmente per il servizio locale e treni merci, ma questi ultimi potranno essere instradati sul nuovo tratto più breve ogni volta che ci siano tracce libere. Sulla questione del traffico merci è in corso un contenzioso fra DB Netze e le Municipalità del territorio interessate dalla vecchia linea: queste richiedono che tutti i treni merci di notte e la maggior parte di quelli di giorno siano fatti passare nella linea nuova entro il tunnel, mentre DB ha annunciato che anche dopo l'apertura ci saranno di notte 6 treni (contro i 70 attuali) e 7 RolA, e che con l'incremento della domanda di trasporto sull'asse del Reno potranno aumentare in futuro. Ciò sarebbe dovuto anche alla differenza di prezzo delle tracce per le Imprese Ferroviarie, più costose per la nuova linea.

Alcune immagini:

 

mappa

< Freiburg ------------ Basel >

Corsa AV con ICE-S al portale sud. Set. 2012 (immagine Badischer Zeitung) portale sud
Di fronte al portale sud è stato realizzato un piazzale per l'organizzazione di operazioni di soccorso. Set. 2012 (foto C.A. Fischer / baden online) cab-vew

Il portale nord, con ICE sulla linea esistente

By Hoff1980 (Own work) [CC-BY-SA-3.0 via Wikimedia Commons

portale nord
La linea all'aperto, fra Erfringen-Kirchen e Weil am Rhein a sud, "protetta" dalle invasive barriere antirumore. (foto Badischer Zeitung)

linea sud

 

PROSEGUONO I LAVORI A BASEL NELLO SCALO DI MUTTENZ E PER IL NUOVO PONTE SUL RENO

Un aggiornamento da varie fonti. 02.05.2012

I lavori di modernizzazione del grande scalo di smistamento di Basel-Muttenz, importantissima piattaforma di gestione del traffico merci sull'asse nord-sud al confine fra Germania e Svizzera, iniziati due anni fa (vedi sotto) proseguono con regolarità.
A gennaio 2012 sono stati completati i lavori nella metà nord dello scalo,e sono iniziati nella metà sud. Si prevede la definitiva ultimazione ad autunno 2013, come previsto.
Nel corso di una visita organizzata da SBB per la stampa, i responsabili dei lavori hanno illustrato le opere, che riguardano soprattutto la sella di lancio e i sistemi di indirizzamento e frenatura automatica dei carri nella fase di scomposizione/composizione dei treni.
I nuovi apparati, che andranno a sistituire quelli preesistenti ormai al limte della loro funzionalità, permetteranno una gestione molto più fluida e veloce, e la capacità dello scalo verrà aumentata da 2.000 a 2.400 carri al giorno trattati.

Anche la costruzione del nuovo ponte sul Reno, che porterà a quattro i binari fra Basel-Bad e il nodo Stazione/Scalo di Basilea, continuano secondo i programmi. Si prevede che i nuovi binari entraranno in servizio con l'orario invernale a dicembre 2012. Dopo inizieranno le opere di consolidamento del vecchio ponte e di adattamento delle linee di accesso, che richiederanno la chiusura, probabilmente parziale, di parti di binario al traffico. L'intero sistema integrato a quattro binari sarà pronto entro il 2016, per l'entrata in funzione del tunnel di base del Gottardo.

Queste opere, insieme alla prosecuzione del quadruplicamento della linea dell'alto Reno in Gemania (con il tunnel del Katzenberg) permetteranno di eliminare buona parte delle criticità da sovrassaturazione del nodo di Basel già oggi penalizzanti per lo sviluppo del traffico su rotaia.

torna a capo

 
TRE BINARI FRA AACHEN E DUEREN IN GERMANIA

Progetto di riqualificazione a tre binari della tratta Aachen-Düren in Germania

La linea che collega Aachen a Köln fa parte del Corridoio 24, precisamente il ramo che raggiunge il Belgio e il porto di Antwerpen, oltre a numerosi importanti terminali come Muizen, Genk, Liegi.

Come già visto per la linea Venlo-Oberhausen, anche fra Aachen e Köln il traffico merci è in crescita e in conflitto con il traffico passeggeri locale. Qui il traffico merci qualificato già ha una priorità superiore, e fra Köln e Düren la linea è stata potenziata anni addietro su tre o anche quattro binari per aumentarne la capacità e ridurre i conflitti.
Fra Düren e Aachen, invece, su soli due binari spesso i treni locali fanno ritardo per attendere il sorpasso da parte dei cargo.

Per questo il Ministero Federale Tedesco dei Trasporti ha inserito il potenziamento a tre binari anche del tratto Aachen- Düren nei progetti che potrebbero essere inseriti nel programma di interventi al 2015, se supererà l’esame preliminare di fattibilità economica previsto per il 2013

torna a capo

 
FEBBRAIO 2011: LO STATO DEI LAVORI DEL PONTE SUL RENO A BASEL E DEL KATZENBERG TUNNEL

 

Alcune immagini dei lavori riprese il 6 e 8 febbraio 2011

Proseguono nei tempi previsti i lavori di potenziamento del corridoio 24 intorno a Basel.

Per l'attraversamento del Reno fra Basel Bad e Basel, la costruzione del nuovo ponte vede ormai in preparazione la prima parte dell'impalcato dal pilone sud verso il centro del fiume, mentre il pilone nord è ormai oltre il livello dell'acqua. L prima immagine mostra l'impalcato nuovo, la seconda il vecchio ponte e le protezioni e le strutture del cantiere del nuovo ponte.
impalcato ponte

cantiere e vecchio ponte

Poco a nord, in territorio tedesco oltre Weil am Rhein, il Tunnel Katzenberg è ormai in fase di finitura, come si vede dalla foto che mostra l'imbocco lato nord:
katzenberg nord

Fra l'imobocco sud e Weil am Rhein è in corso l'installazione delle attrezzature ferroviarie della nuova linea a doppio binario in affiancamento di quella esistente:linea sud

Tutte le foto Fulvio Quattroccolo

Altre informazioni sul tunnel del Katzenberg

torna a capo

 
LAVORI DI MODERNIZZAZIONE DELLO SCALO DI SMISTAMENTO BASEL I A MUTTENZ

 

Dal 6 aprile 2010 e per tre anni e mezzo, il lavori si svolgeranno in due fasi per consentire l'operatività della struttura.

 

Dal 6 aprile partiranno i lavori di modernizzazione dello scalo Basel I a Muttenz, il grande centro di smistamento presso Basel che serve anche il traffico sull’asse del Corridoio 24.

I lavori dureranno circa tre anni e mezzo, prevedono un investimento di 195 milioni di Franchi Svizzeri, e prevedono anche opere di grande impatto tecnico, fra cui una modifica della pur lieve pendenza dell’attuale area di composizione che comporterà lo spostamento di 145.000 metri cubi di terre, modifica necessaria per il miglior funzionamento del nuovo sistema di frenatura automatica dei carri manovrati a gravità dalla sella di lancio.

Saranno inoltre rinnovate le apparecchiature di comando e controllo, con la meccanizzazione di tutti gli scambi, le rotaie, le traverse e il ballast. Infine per la tutela ambientale saranno messe in opera barriere antirumore nella zona di frenatura dei carri e formata una rete separata per la raccolta delle acque.
Il miglioramento delle strutture tecniche permetterà una gestione più agevole e veloce dei carri, e quindi sarà possibile ridurre i binari di smistamento da 41 a 32, e gli scambi da 59 a 38, mentre la lunghezza complessiva di binario passerà da 25 a 24 chilometri.

Per non bloccare la funzionalità dello scalo, una operatività sia pure ridotta sarà garantita dall’esecuzione in due fasi delle opere, dapprima sul fascio nord e poi sul fascio sud.

La stazione di smistamento Basel I è stata costruita negli anni ’30 del secolo scorso, e nel 2008 ha servito circa 226.000 carri. Insieme all’adiacente impianto di Basel II, realizzato negli anni ’70, costituisce uno dei principali snodi per il traffico merci interno e internazionale sull’asse nord-sud.

torna a capo

 

Muttenz

NUOVO PONTE SUL RENO A BASILEA

 

 

 

 

 

Iniziati i lavori per la costruzione del secondo ponte ferroviario sul Reno a Basilea.

 

Il complesso degli impianti ferroviari di Basel (Basilea) costituisce il più importante snodo di traffico nel collegamento con il nord Europa.

Gli impianti si sviluppano sia a sud (Basel Hbf, scalo di Muttenz) che a nord del Reno (Basel Bad Bhf), e proseguono anche in territorio tedesco con i piazzali di smistamento di Weil am Rhein.

L'attraversamento del Reno è stato finora affidato ad un solo ponte a due binari, che deve sopportare un traffico intensissimo di treni regionali, treni a lunga percorrenza, merci internazionali e corse di servizio fra i vari impianti: in pratica uno dei colli di bottiglia più penalizzanti dell'intero asse nord-sud.

Il 26 di novembre 2009 sono finalmente iniziati i lavori per la costruzione di un secondo ponte che porterà altri due binari in affiancamento a quelli esistenti. Il nuovo ponte, in cemento armato e lungo circa 240 metri, sarà costruito a fianco di quello esistente in acciaio, sul lato a monte. Si è svolta una cerimonia di posa della prima pietra, al centro del fiume.

Si prevede che possa entrare in esercizio a fine 2012; da quel momento inizieranno opere di risanamento del ponte vecchio, e di assetto delle linee di accesso, in modo che per il 2017 e l'entrata in funzione completa della NTFA (vedi) sarà disponibile il sistema integrato dei quattro binari.

Foto aerea di dettaglio visibile collegandosi a GoogleEarth, coordinate:
46°42'23.64"N 7°38'56.52"E
basel

Nel corso della cerimonia per l'avvio dei lavori, si è sottolineato che l'ampliamento a 4 binari della linea Karlsruhe-Basel dovrebbe essere completato per la data di attivazione della NTFA.
Attualmente il quadruplicamento è in esercizio fra un punto poco a sud di Rastatt (oltre in ponte sul fiume Neckar) e fino a Offenburg; a nord, fra Rastatt e Karlsruhe sono disponibili due linee, come pure a nord di Karlsruhe e fino ai confini di Belgio e Olanda possono essere utiilzzati numerosi itinerari alternativi.
All'estremo sud, tra Freiburg e Weil am Rhein, è in costruzione dall'agosto 2003 il tunnel del Katzenberg, lungo 9,4 km, la più importante opera dell'intero progetto, che sarà però destinato prevalentemente ai treni passeggeri veloci. L'entrata in esercizio del tunnel è prevista per il dicembre 2011.

 


torna a capo

 

 
intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044
  © 2009  ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali