logo

Treni e merci sul corridoio 24 Genova-Rotterdam

 HOME    LINEE         
 
 
 
IL TUNNEL MONTE OLIMPINO 2
SULLA LINEA CHIASSO-MILANO

Il tunnel, realizzato fra il 1982 e il 1989 per evitare la strozzatura di Como San Giovanni e un tratto di linea in forte salita da Como a Camerlata, che richiedeva doppie trazioni e locomotive di spinta, un tempo anche con maglia sganciabile, è lungo oltre 7 chilometri. E' destinato in prevalenza al traffico merci ed è stata una delle prime opere in Italia per migliorare la produttività del trasporto ferroviario lungo l'asse del Gottardo.

 

Peccato che da allora non è stato fatto più nulla di concreto. Fino al 2015/16, anni in cui sono state avviate le procedure per eseguire l'upgrade della linea in connessione all'apertura del nuovo tunnel di base del Gottardo (vedi schede)

 

Ultimo aggiornamento:
21.08.2014 - foto storiche (1990) dei portali nord e sud + precisazioni date costruzione
Veduta dell'ingresso del tunnel dal piazzale di Chiasso; è quello con le tabelle di velocità 120/125/135.
Sulla sua sinistra, più lontano, si intravede il portale del tunnel Monte Olimpino 1 che porta la coppia di binari di sinsitra alla stazione di Como San Giovanni (tracciato linea storica) (17.04.2012)
ingresso tunnel lato chiasso
Portale nord del tunnel Monte Olimpino 2 a Chiasso in territorio svizzero, fotografato il 18.02.1990 a pochi mesi dall'apertrura al traffico. Un treno di cisterne sta entrando, al traino di una E656 FS. Sulla sinistra loco FS (fra cui E626) in attesa sui tronchini lato CC 3000V.
foto F.Quattroccolo, 18.02.1990 (cliccare sulla foto per visione in grande formato)
Portale sud del tunnel Monte Olimpino 2, in uscita vero Bivio Rosales (ricongiungimento con la linea Como-Milano) foto di Giovanni Grasso, 08.06.2013 portale su monte olimpino 2
Portale sud del tunnel Monte Olimpino 2, fotografata il 18.02.1990 a pochi mesi dall'apertrura al traffico. Sulla destra, proveniente da Como S.G. sulla linea storica, un EC con carrozze Eurofima SBB si avvia al Bivio Rosales.
foto F.Quattroccolo, 18.02.1990 (cliccare sulla foto per visione in grande formato)

 

 

 

 

 

Riaperto nella notte del 12 aprile 2010 il tunnel Monte Olimpino 2

 

[fonte: sito fs news]
Il tunnel Monte Olimpino 2, fra Chiasso e Casnate (CO), interessato da parecchi anni da lavori di risanamento e completamente chiuso al traffico da dicembre 2008, è stato riaperto nella notte fra l'11 e il 12 aprile.

La galleria, che rappresenta un importante corridoio per il collegamento tra l'Italia, la Svizzera e il Nord Europa, era stata chiusa alla circolazione ferroviaria nel dicembre 2008 per completare gli interventi di consolidamento e impermeabilizzazione avviati nel giugno del 2007, a seguito dei danni causati dal progressivo innalzamento della falda freatica.

Per l’esecuzione dei lavori di idrodemolizioni e posa di centine reticolari e di un manto impermeabilizzante a doppio strato di polilefine sono state adottate le più moderne ed innovative tecnologie, seguendo il progetto sviluppato dallo Studio Basler & Hofmann di Zurigo.

L’investimento complessivo è stato di circa 48 milioni di euro.

 

mapmonteolimpino

 

 

Prevista a marzo 2010 la riapertura del tunnel Monte Olimpino 2 sulla direttrice del Gottardo

 

[fonte: sito web RSI-Radiotelevisione svizzera]
Il tunnel Monte Olimpino 2, fra Chiasso e Casnate (CO), interessato da parecchi anni da lavori di risanamento e completamente chiuso al traffico da dicembre 2008, sarà di nuovo percorribile da marzo 2010, con un mese di ritardo rispetto ai programmi, secondo quanto confermato da Rete Ferroviaria Italiana.


Il tunnel, realizzato fra il 1982 e il 1989 per evitare la strozzatura di Como San Giovanni e un tratto di linea in forte salita da Como a Camerlata, che richiedeva doppie trazioni e locomotive di spinta, un tempo anche con maglia sganciabile, è lungo oltre 7 chilometri, è destinato in prevalenza al traffico merci ed è stata una delle prime opere in Italia per migliorare la produttività del trasporto ferroviario lungo l'asse del Gottardo. Una decina d'anni fa si sono però verificati innalzamenti delle falde acquifere che hanno provocato spostamenti di masse sotterranee che hanno iniziato a deteriorare la struttura del tunnel. Sono stati eseguiti in più riprese lavori parziali di riparazione urgente, fino a giungere all'avvio di un risanamento definitivo (si spera) che però ha richiesto la sospensione completa del traffico. L'intervento è consistito nell'impermeabilizzazione con doppia guaina, riprofilatura del rivestimento in c.a., consolidamento e parti di nuovo rivestimento in c.a..

Durante la chiusura un buon numero di treni sono stati deviati su Luino o lungo l'asse Sempione-Loetschberg, non solo per la ridotta capacità della linea storica, ma soprattutto per le limitazioni alla composizione e alla sagoma limite ammessa.

 

 

 
intermodale24-rail è un’attività professionale dello studio ing. Fulvio Quattroccolo p. i.v.a. 02168440044
  © 2009  ing. fulvio quattroccolo    international services: www.dominioweb.org   mappa del sito   contatti  note legali